Agenzia di pubblicità di Torino

L'agenzia di pubblicità a fumetti

Tra i vari lavori di un’agenzia di pubblicità ci sono anche le illustrazioni. Erremme Comunicare ha una lunga esperienza nella creazione di artworks.

Prima che la tecnologia rivoluzionasse il modo di lavorare all’interno delle Agenzie di pubblicità, l’aspetto grafico rappresentato dalle illustrazioni e dai characters, aveva un ruolo di importanza fondamentale nella realizzazione delle campagne .

Infatti la presentazione delle campagne al cliente avveniva con bozzetti realizzati a mano libera dai “visualisers”. Oltre ai personaggi rappresentati nel bozzetto o agli oggetti, venivano schizzati a mano anche titoli (headlines), testi (body copy) e ogni altro contenuto. Questi schizzi a colori venivano poi sostituiti da foto e testi tipografici per la realizzazione degli esecutivi da mandare in stampa.

Oggi characters e illustrazioni vengono usate solo in determinate situazioni. Il nostro Studio di Pubblicità vi offre anche questo servizio. Di seguito abbiamo voluto darvi un’esempio dei nostri lavori ironizzando sul nostro mondo. Speriamo che questi disegni oltre ad essere un piccolo esempio possano anche farvi divertire.

https://www.erremmecomunicare.com/servizi-studi-di-pubblicita/illustrazioni-pubblicitarie/

L'agenzia di pubblicità e la campagna Vaudi

INTRODUZIONE:
Il titolare dell’agenzia è riuscito a prendere un grosso cliente: la famosa casa automobilistica “Vaudi”. Quindi convoca subito un brainstorming con l’art (Damien), la copy (Paola)  e l’accont (Angelina). Nel corso della riunione si deve stabilire la strategia della nuova campagna, che darà all’agenzia una notorietà di livello internazionale.

Ovviamente l’art mette subito in imbarazzo, con il suo egocentrismo, il titolare, il Cav. Com. Gran Pez. DM. Sig. Battista Sestantino. Mentre la copy Paola, si strugge d’amore (non ancora corrisposto) per la sua collega Angelina.

Si decide per uno spot molto aggressivo, dall’effetto subliminale psicomotorio, che deve catturare l’attenzione, anzi colpire l’attenzione del target in modo inaspettato e micidiale. Purtroppo l’art come al solito fraintende il senso del messaggio e parte per testare di persona la sua idea con il grafico (Mortimer)…

Seconda puntata: botte da orbi

La dimostrazione della nuova campagna è nel suo pieno svolgimento. Il grafico prova sulla propria pelle gli effetti subliminali e psicomotori dello spot, Damien naturalmente non si risparmia e infierisce sul collega che non comprende il perchè di cotanta violenza e subisce Fantozzianamente.

Come andrà a finire? Reagirà il grafico o abbozzerà in un religioso silenzio. Lo sapremo solo leggendo e guardando le vignette seguenti, intanto l’art sta curcando di mazzate l’incredulo grafico…