Scegliere l'immagine

Scegliere l'immagine vincente

Scegliere l’immagine vincente per il nostro volantino è l’ultimo passo per completare il nostro esecutivo. Ora che abbiamo visto a grandi linee come gestire il testo. Quali font mettere, e come gestire pesi e ingombri non rimane che trovare l’immagine più adatta al nostro messaggio. L’immagine in un messaggio pubblicitario ricopre il 55% ca. della sua efficacia. Capirete quindi perchè diventa così importante scegliere l’immagine più adatta a veicolare la vostra comunicazione. Ma quale sarà l’immagine giusta per il nostro volantino?

Ovviamente la prima idea è quella di seguire il contesto del messaggio, ma come si sa, la prima idea è sempre quella sbagliata, da cosa farci guidare allora? Dove trovare l’ispirazione? Bene, una regola fondamentale in pubblicità è quella di non essere mai scontati, non nel senso di non fare sconti sul nostro onorario, ma essere originali e sorprendenti.

Scegliere l'immagine che sorprende

Il copy avrà sudato sette camice per trovare un titolo, un claim originale e creativo per il nostro volantino. Avrà fatto le 12 fatiche di Ercole per realizzare uno storytelling e una body copy all’altezza del prodotto. Adesso tocca o voi trovare, scegliere l’immagine più originale e seducente. Provate a seguire un pensiero trasversale al messaggio, un’immagine il cui senso si colleghi non direttamente ma con una logica indiretta. Farete riflettere così il vostro target, che memorizzerà in modo più duraturo il brand della pubblicità. Le ultime tendenze dimostrano che le pubblicità diciamo “ermetiche” sono quelle che funzionano di più.

Alcuni consigli pratici

Abbiamo sempre il nostro caro esempio “Negativo” da non seguire mai, per farci meglio comprendere cosa è meglio evitare e quali sono le immagini negative. In questo caso il cappello di Babbo natale sulla confezione è forse l’unica immagine da salvare.

Scegliere l'immagine giusta

Esempio negativo da non seguire mai (tranne qualche eccezione…)

La prima regola fondamentale: nel fondino meglio non usare immagini, o al limite scegliere immagini monocromatiche poco contrastate, con colori il più possibile uniformi. Nell’esempio abbiamo messo un’immagine caotica molto colorata per farvi meglio comprendere il fastidio che può dare alla leggibilità del testo.

Se riuscite a creare un accostamento che vi permetta qualche effetto speciale, allora usatelo con intelligenza e parsimonia. In questo caso vi sarà d’aiuto un buon programma di fotoritocco come Photoshop. I collage di più immagini se ben realizzati sono sempre d’effetto. La raccomandazione è quella di stare attenti a non commettere degli errori grossolani, come ogni tanto capita (la donna con tre mani, o l’uomo che proietta l’ombra nel senso opposto a quello della luce generale).

Attenzione a scegliere l’immagine a sfondo sessuale: donne mezze nude dai seni prosperosi, o peggio, totalmente nude in atteggiamenti inequivocabili. L’immagine femminile è sempre quella più usata in pubblicità (noi siamo tra i primi a predicare bene e razzolare male), il coinvolgimento sessuale è sempre una molla molto forte per catturare l’attenzione, ma se usato male può divenire una spada di Damocle, specialmente in questo periodo di sessofobia acuta. Potreste venire tacciati come sessisti e bannati dal contesto commerciale.

In conclusione

Il cliente, lo sappiamo, vorrebbe mettere tutta la sua produzione, far vedere e promuovere ogni suo prodotto, in ogni dettaglio, il tutto dentro lo spazio di un francobollo. Così come non si può accontentare ogni target, bisogna fare delle scelte e rinunciare a quelle immagini che sono di troppo. Come ultimo consiglio sappiate che lo spazio bianco della carta è di per se un’immagine. Date respiro alle immagini, giocate con il fondo bianco o colorato della carta, vedrete che il vostro impagginato ne guadagnerà in eleganza e bellezza.

………………………………………………………………………………………………………………………

Offerta del mese: Stampa 1000 volantini A5 cm. 14,8×21 a quattro colori fronte/retro su carta patinata lucida/opaca da gr. 250
a soli Euro 85.00
(subordinato alla creazione del progetto grafico)

 

Grazie per il Tuo supporto.
20